Forse avete già sentito parlare delle lastre verniciate a polvere – e non c’è da stupirsi! Sono incredibilmente popolari, ne abbiamo inviate oltre 18.000 ai nostri clienti e la richiesta è ancora enorme. Oggi esamineremo da vicino cosa rende queste lastre uniche e quali sono le differenze rispetto alle lastre lisce standard. Inoltre, condivideremo informazioni su come le testiamo e soprattutto: condivideremo istruzioni approfondite su come prenderci cura delle vostre lastre verniciate a polvere per assicurarci che rimangano a lungo in buona condizione.

Disponibilità di magazzino

Da molti mesi informiamo regolarmente i nostri clienti sullo stato delle lastre verniciate a polvere. Il problema principale era che ci siamo imbattuti in problemi di qualità di produzione – è stato (e lo è ancora!) incredibilmente difficile produrre queste lastre con buona qualità ed elevata quantità. Abbiamo deciso di continuare a migliorare e ad adeguare il processo di produzione fino a quando non avremmo ottenuto il giusto risultato. Ora tutto sembra andare per il verso giusto e la situazione sembra finalmente stabile. Ogni giorno aggiungiamo piccoli lotti di fogli verniciati a polvere nel nostro e-shop. Quindi, nel caso in cui abbiate visto un testo “Esaurito”, vi preghiamo di riprovare tra un paio d’ore. Abbiamo in programma di rendere disponibili MK3S/MK2.5S in bundle con lastre verniciate a polvere nelle prossime settimane. Per visualizzare le lastre nell’e-shop, è necessario effettuare l’accesso con il proprio account di posta elettronica che è stato utilizzato per l’acquisto della stampante 3D. Aggiornamento: D’ora in poi, abbiamo una fornitura stabile di lastre verniciate a polvere e il nostro magazzino è completamente rifornito. Potete anche ordinare la vostra Original Prusa i3 MK3S in kit oppure la stampante assemblata con la lastra verniciata a polvere.

Caratteristiche della lastra verniciata a polvere

Le nostre lastre verniciate a polvere consentono di stampare con tutti i tipi di filamento comunemente usati (PLA, PETG, ABS, FLEX, CPE, ecc.) senza applicare strati di adesivo/separazione. La superficie della lastra è rivestita con un polimero speciale (Ultem), che permette a tutti i materiali precedentemente menzionati di aderire correttamente alla superficie di stampa. Ovviamente, la caratteristica più importante è la superficie texturizzata – la plastica estrusa riempirà i minuscoli vuoti della trama e il risultato sarà un primo strato leggermente ruvido. Questo aiuta a nascondere le “tracce” del filamento, creando una bella superficie uniforme. Potete ispezionare le parti stampate della vostra stampante 3D Original Prusa i3 come riferimento. Un altro aspetto positivo è il fatto che le stampe sono facili da rimuovere dopo che la lastra si è raffreddata – tenetelo presente e non cercate di rimuovere con forza l’oggetto quando la lastra è ancora calda. Alcuni modelli si separano automaticamente dalla lastra, altri possono essere rimossi semplicemente piegando la lastra, senza usare una spatola o strumenti simili. È anche molto difficile graffiare la superficie grazie alla sua resistenza.

Qualità garantita

Ci assicuriamo che le lastre prodotte siano conformi ai nostri standard. Tutte le consegne delle lastre per stampanti sono sottoposte a diverse ispezioni:

Ogni consegna del nostro fornitore ha diversi lotti (un lotto equivale a una produzione di 200 unità). Prendiamo un foglio da ogni lotto per l’ispezione iniziale (vedi il foglio di calcolo). Confrontiamo i nostri risultati con quelli del fornitore che effettua lo stesso controllo prima della spedizione. Successivamente, prendiamo 2 fogli per il controllo. Eseguiamo 15 stampe con PETG, PLA, ABS, CPE e FLEX per testarle in uno scenario realistico.

L’intero processo comprende la ricezione delle lastre senza le marcature stampate (con fosfato e Ultem). Li controlliamo tutti visivamente, poi li inviamo per la serigrafia e quindi controlliamo nuovamente visivamente il 100% di tutti i pezzi. Pertanto il controllo visivo viene eseguito due volte. Tanto per essere chiari – ci concentriamo soprattutto sull’area di stampa della lastra. Se troviamo un difetto minore al di fuori dell’area di stampa, il foglio va bene e non c’è motivo di buttarlo via.

Preparazione superficie di stampa

Non applicare alcuno strato adesivo o di separazione sulle lastre verniciate a polvere. Tutto ciò che serve per una stampa corretta è solo un po’ di alcool isopropilico (IPA) 90%+ come sgrassante (non usare Acetone! – vedi la spiegazione qui sotto). Applicare l’IPA su un tovagliolo di carta e pulire la superficie fredda. Se la superficie di stampa è calda, l’IPA evaporerà rapidamente e non sarete in grado di pulire perfettamente la superficie.

Calibrazione del primo layer

Non dimenticare che le lastre verniciate a polvere hanno uno spessore diverso da quello delle lastre lisce in PEI, pertanto è necessario eseguire la calibrazione del primo strato. Si prega di notare che l’errata regolazione dell’altezza del primo strato può portare al danneggiamento della superficie della lastra. Questo tipo di danno non è coperto da garanzia! Se è vero che è necessario abbassare di più l’ugello (rispetto al foglio PEI liscio), è importante non esagerare. Il filamento estruso deve riempire completamente tutti gli spazi vuoti della superficie di stampa rimanendo liscio e piatto sulla parte superiore durante la stampa del primo strato. Se si posiziona l’ugello troppo in alto, l’oggetto non si attaccherà alla superficie. Se posizionate l’ugello troppo basso, il filamento estruso si attaccherà all’ugello e si staccherà dalla superficie oppure (nel peggiore dei casi) potreste danneggiare la vostra lastra. Le mie stampe non si attaccano comunque alla superficie – cosa devo fare? Se la vostra superficie di stampa è perfettamente pulita, sgrassata con alcol isopropilico e l’altezza del primo strato è impostata correttamente, le vostre stampe dovrebbero (con poche eccezioni) attaccarsi molto bene alla lastra. Piccole parti (specialmente stampate da PLA) possono staccarsi a causa di una ridotta area di contatto. In questi casi, è meglio utilizzare una lastra liscia che garantisca una perfetta adesione. Se si vogliono comunque stampare parti piccole su una lastra verniciata a polvere, si consiglia di utilizzare un bordo. La funzione Brim si trova in PrusaSlicer nel pannello di destra, accanto alla densità di riempimento o sotto la scheda Impostazioni di stampa – Skirt e Brim – Brim. Impostare il Brim su almeno 3 mm per una migliore adesione. Non utilizzare in nessun caso solventi diversi dall’IPA! L’Acetone, in particolar modo, non deve essere usato sulla lastra rivestita a polvere! L’uso dell’acetone fa sì che la superficie (Ultem) si crepi e alla fine si stacchi. Inoltre, il foglio verniciato a polvere non è impermeabile. Se esposto ad un’elevata umidità, si corrode e perde le sue proprietà. Pertanto, non pulire il foglio con acqua. È possibile farlo solo se avete veramente provato tutto ciò che è stato detto e i vostri oggetti non si attaccano ancora alla superficie. Potrebbe significare che avete sul vostro foglio dei composti a base di zucchero che non possono essere sciolti con l’IPA. Fare: [icon name=”check” class=”” unprefixed_class=””] Sgrassare il foglio con alcool isopropilico (IPA) 90%+. [icon name=”check” class=”” unprefixed_class=””] Stampa senza adesivi o strati di separazione [icon name=”check” class=”” unprefixed_class=””] Stampa materiali standard (PETG, PLA, ABS, ABS, CPE, FLEX, ecc.) [icon name=”check” class=”” unprefixed_class=””] Rimuovere le stampe dopo il raffreddamento [icon name=”check” class=”” unprefixed_class=””] Piegare il foglio per rimuovere gli oggetti stampati Non fare: [icon name=”times” class=”” unprefixed_class=””] Utilizzare acetone e altri agenti [icon name=”times” class=”” unprefixed_class=””] Stampa con strati adesivi o di separazione [icon name=”times” class=”” unprefixed_class=””] Lavare la lastra con acqua [icon name=”times” class=”” unprefixed_class=””] Rimuovere gli oggetti stampati prima del raffreddamento [icon name=”times” class=”” unprefixed_class=””] Utilizzare qualsiasi strumento (spatola) per rimuovere l’oggetto stampato

Le lastre verniciate a polvere sono un’ottima scelta per la stampa di tutti i tipi di materiali standard, senza l’utilizzo di ulteriori strati adesivi. Se li trattate correttamente, dureranno a lungo. Tuttavia, è importante rendersi conto che si tratta di un materiale di consumo e che il foglio può degradarsi con l’uso continuo e perdere alcune delle sue qualità..

Entrambe queste lastre hanno i loro vantaggi – quella verniciata a polvere darà ai vostri oggetti stampati una finitura superficiale davvero bella, mentre le piccole parti stampate in PLA potrebbero aderire meglio alla lastra liscia in PEI. Non dimenticate che se stampate con PETG sulla lastra liscia in PEI, dovreste pulirla con Windex e non con IPA, altrimenti la stampa potrebbe attaccarsi troppo. Il miglior presupposto possibile è, naturalmente, quello di possedere entrambe le lastre. Allora potete semplicemente passare da una all’ altra a seconda delle vostre attuali esigenze. Se avete già la vostra lastra verniciata a polvere, ci piacerebbe sentire la vostra opinione e vedere le vostre stampe!