Il 2020 è finalmente finito e credo che per molti di noi sia stata dura. Tuttavia, nonostante (o forse proprio a causa delle nuove sfide, la comunità della stampa 3D è diventata ancora più grande e più attiva, ed è stato incredibile vedere le persone riunirsi e aiutarsi a vicenda. È stato un anno frenetico per noi, quindi permettetemi di riepilogare quello che abbiamo fatto nel 2020! Approfondiamo i dettagli!

Il 2020 in Prusa Research

Prima di tutto, devo dire che sono incredibilmente orgoglioso di tutto il team di Prusa Research. Nonostante la pandemia COVID-19 tuttora in corso, siamo riusciti a creare e mantenere un ambiente di lavoro sicuro per il team, in modo che l’intera produzione potesse continuare a funzionare senza problemi. Abbiamo stilato una lista di misure anti-COVID e sono davvero felice che tutti noi ci atteniamo responsabilmente ad esse. Molti probabilmente avranno pensato che è quasi impossibile realizzare una cosa del genere in un ambiente aziendale manifatturiero come il nostro. Ma credo che abbiamo dimostrato il contrario. Con il peggioramento della pandemia in tutta la Repubblica Ceca, eravamo soliti dire che (in senso figurato) è più sicuro stare al lavoro che a casa.

Naturalmente, ci sono stati alcuni casi all’interno del nostro team. Ma per quanto ne sappiamo, non c’è stata una sola trasmissione di COVID-19 sul luogo di lavoro – anche se attualmente siamo più di 600. Certo, ci sono stati alcuni intoppi lungo il percorso, come la carenza di alcuni componenti che utilizziamo per assemblare le nostre stampanti 3D. Tuttavia, questo non ha fatto altro che accelerare i nostri piani di produzione interna di un maggior numero di pezzi (ad esempio le nostre linee di produzione per lo stampaggio a iniezione).

Avevamo davvero bisogno di tutto l’aiuto possibile, perché le nostre attività si sono inaspettatamente espanse al di là della nostra abituale produzione di stampanti 3D. Per aiutare la lotta contro la pandemia COVID-19, abbiamo progettato la Prusa Face Shield open-source, in modo da poter dare il via all’impegno, a livello mondiale, per fornire al personale in prima linea dispositivi di protezione individuale stampati in 3D a causa della grande carenza di DPI nei negozi e nei magazzini. È stato (e lo è ancora) un incredibile sforzo collettivo guidato dalla comunità che ha unito le persone. Abbiamo prodotto oltre 250.000 visiere, che abbiamo donato al personale in prima linea nella Repubblica Ceca. Probabilmente ci sono milioni di visiere stampate in 3D ancora utilizzate in tutto il mondo. Ancora oggi, quando si vedono le fotografie dei professionisti del settore medico, molti di loro indossano visiere stampate in 3D, visiere fornite dalla community della stampa 3D. Grazie a tutti coloro che hanno deciso di aiutare!

Ovviamente, abbiamo anche continuato a produrre le nostre stampanti 3D e i filamenti. Solo nel 2020, siamo riusciti a spedire l’incredibile numero di oltre 100,000 stampanti 3D, oltre 500 tonnellate di filamento Prusament, e centinaia di migliaia di piccoli ordini (come aggiornamenti, ricambi e accessori). Abbiamo iniziato la spedizione di due stampanti 3D aggiornate – la MK3S+ e MINI+ con il nuovo sensore SuperPINDA. Abbiamo ampliato la nostra print farm a 585 stampanti 3D, lanciato 15 nuovi Prusament, rilasciato 8 aggiornamenti firmware per le nostre macchine, per compensare la mancanza di eventi dal vivo abbiamo persino iniziato il nostro show in live stream per farvi sbirciare dietro le quinte e cosa stanno preparando i nostri sviluppatori. 🙂

Tutto sommato, ogni volta che dico che l’ultimo anno è stato abbastanza folle, il successivo è ancora più folle. Quindi, credo che il 2021 continuerà in questa direzione. Se tutto va bene, lanceremo quattro nuove stampanti 3D, nuovi servizi, aggiornamenti del firmware e altro ancora. Date un’occhiata a quello che siamo riusciti a fare negli ultimi dodici mesi.

Timeline 2020 – mese dopo mese

 

GENNAIO

  • Rilascio del firmware 1.3.0 per l’Original Prusa SL1 con localizzazione completa in 7 lingue, OTA, calibrazione della resina personalizzata e altro ancora
  • La Original Prusa i3 MK3S ha ricevuto il premio „The best all-round 3D printer“ da TechRadar.com

FEBBRAIO

MARZO

  • Un grande rilascio di PrusaSlicer 2.2.0 con svuotamento SLA, supporto per stampanti di terze parti e molto altro.
  • Con la diffusione della pandemia di Covid-19 in Repubblica Ceca, abbiamo iniziato la produzione del nostro disinfettante – in quel periodo la disponibilità di disinfettanti standard era molto limitata.
  • Tre giorni dopo l’idea iniziale, abbiamo pubblicato la prima versione della nostra visiera e ne abbiamo iniziato la distribuzione gratuita allo staff di prima linea in Repubblica Ceca. Durante il mese di marzo, abbiamo donato oltre 25.000 visiere.
  • I membri delle community di stampa 3D di tutto il mondo hanno reagito alla nostra iniziativa e iniziato la distribuzione di visiere nei loro paesi. Per aiutarli ad organizzare il loro lavoro e coordinare gli sforzi, abbiamo lanciato la funzione dei gruppi sil sito della nostra community PrusaPrinters.org.
  • La MK3S è ancora la migliore stampante 3D secondo All3DP nel loro aggiornamento di primavera (ed sarà ancora lì a dicembre, grazie! :).

APRILE

  • Rilascio del firmware 4.0.5 per Original Prusa MINI, con la prima versione di Prusa Connect Local, livellamento piano migliorato e altro.
  • 120,000 visiere donate ad ospedali e staff sanitario in Repubblica Ceca entro la fine del mese
  • Prusament PETG Prusa Orange per DPI lasciato per aiutare la comunità di stampa 3D nella produzione di visiere
  • La MK3S è la Miglior stampante 3D secondo WireCutter (New York Times)
  • I barbieri di tutta la Repubblica Ceca sono chiusi a causa della pandemia, così abbiamo deciso di aprire il nostro barbiere interno Prusa Barber Shop per i dipendenti 🙂

MAGGIO

  • Viene annunciato il Prusament PC Blend
  • PrusaPrinters.org (compreso il nostro blog) è ora completamente localizzato in tutte e sette le lingue supportate.
  • Un’importante release del nuovo firmware per Original Prusa i3 MK3S. La versione 3.9.0 arriva con Linear Advanced 1.5 e implementa 409 revisioni, 108 pull request, e risolti 66 problemi.
  • Poiché tutti gli eventi dal vivo sono stati cancellati a causa della pandemia, abbiamo iniziato il nostro primo Prusa Live stream e siamo in diretta streaming con un nuovo episodio ogni 2 settimane.

GIUGNO

LUGLIO

  • Rilascio del firmware 4.1.0 per MINI, aggiunta di avvisi sonori e pausa automatica quando il supporto USB viene rimosso.
  • Autodesk approva la nostra guida a Fusion360
  • Lanciato il Prusament PETG Pistachio Green
  • Avviati i test interni su Prusa Connect

AGOSTO

  • Firmware 3.0.0 per la CW1 pronto. Porta la completa rielaborazione del codice, l’ottimizzazione e la localizzazione in tutte le 7 lingue supportate.
  • Firmware 4.2.0 per la MINI con la localizzazione in tutte le 7 lingue supportate.
  • Arrivano i nuovi colori Prusament PC Blend Prusa Orange e PETG Terracotta Light
  • Abbiamo le api! Abbiamo installato 10 bellissimi arnie nell’area dietro la nostra fabbrica. Ci sono molti parchi nei dintorni e anche vigneti nelle vicinanze, quindi dovrebbero essere abbastanza felici. 🙂

SETTEMBRE

  • Rilascio del firmware 3.9.1 per MK3S con implementazione LA 1.5 migliorata.
  • Abbiamo lanciato l’iniziativa “Prusa per le scuole” in Repubblica Ceca – supporta l’educazione alla stampa 3D e in futuro vorremmo estendere questo programma ad altri paesi.
  • Siamo stati premiati dalla Croce Rossa Ceca con la medaglia d’oro per la produzione di visiere.
  • 150,000 iscritti su YouTube
  • Lanciati i filamenti Prusament ASA Signal White e PETG Chalky Blue

 

OTTOBRE

NOVEMBRE

DICEMBRE

  • Le offerte del Black Friday / Cyber Monday hanno grande successo, ma sfortunatamente portano anche ai ritardi. Stiamo lavorando più che mai per farli abbassare il più presto possibile.
  • Abbiamo preparato il nostro laboratorio di analisi interno COVID-19 per tutti i dipendenti e i loro familiari.
  • La MK3S a tema Cyberpunk attira l’attenzione in tutto il mondo – gli articoli sono stati pubblicati da PC Gamer, Tom’s Hardware o Windows Central.
  • Premio Emerging Tech Award per le visiere (ASME.org)
  • Attivato su PrusaPrinters.org il sistema di notifiche
  • “Reflection” (una scultura cinetica realizzata nel PrusaLab) in mostra nell’Archa Theater di Praga – date un’occhiata alle foto e video di questo progetto magnifico.

I nostri piani per il 2021

E il 2021 sarà ancora più importante. Prima di tutto, vorremmo sicuramente aggiungere qualche pecora e lama alle nostre api. 🙂 Ma seriamente. Abbiamo molti obiettivi e rilasci, quindi parliamone. Partendo dal quadro generale, vogliamo concentrarci sulla integrazione verticale – fondamentalmente produrre più cose da soli, internamente. Ha funzionato così bene per noi quando abbiamo cominciato a produrre internamente il nostro filamento (Prusament) che ci ha motivato a guardare ad altre potenziali aree di espansione. Questo processo ha il vantaggio aggiuntivo di imparare cose nuove da zero. Ad esempio, con il nostro Prusament, abbiamo imparato così tanto sui polimeri, che possiamo utilizzare questa esperienza per realizzare stampanti migliori. Parlando di Prusament, quest’anno abbiamo in programma di aggiungere altre linee di estrusione alle 13 che già abbiamo. E vogliamo anche commercializzare le prime resine sviluppate e prodotte internamente.

Forse avete già notato alcuni indizi della prossima novità in programma: l’introduzione di alcune parti stampate a iniezione già presenti sull’ultima Original Prusa MINI+. Questo non significa che abbandoneremo la nostra azienda di stampa 3D – non c’è modo! Ma ora stiamo costruendo la nostra fabbrica di stampaggio a iniezione e non è esattamente per il motivo che si potrebbe pensare. Per noi non è più economico produrre parti a iniezione. Il fatto è che disponiamo di un sacco di rifiuti plastici provenienti sia da scarti di Prusament che da stampe respinte in azienda (si tratta per lo più di imperfezioni visive, ma tutto deve essere perfetto), utilizzabili come risorsa per lo stampaggio a iniezione. E NO, fare filamenti riciclati non è un’opzione. Per quello che vale, è costoso e semplicemente non è perfetto come vorremmo.

In realtà, quest’anno stiamo avviando un progetto pilota qui in Repubblica Ceca per raccogliere i rifiuti di stampa 3D delle università e dei laboratori di stampa. Lo useremo per produrre pezzi stampati a iniezione, che richiedono un sacco di tempo per la stampa (come le piastre anteriori e posteriori della MINI) e il loro design non cambia. Infatti, queste due piastre richiedono quasi la metà del tempo necessario per produrre tutti i pezzi per la MINI. Il tempo che abbiamo a disposizione può essere speso utilizzando impostazioni di stampa di qualità superiore per il resto dei pezzi. Questo cambiamento avverrà nei prossimi mesi, una volta che avremo installato tutto. In questo momento, queste parti sono realizzate esternamente per rifinire le forme e acquisire esperienza.

La prossima cosa è una linea di assemblaggio di PCB interna. Abbiamo progettato tutte le schede da soli per un bel po’ di tempo e questo è il passo logico successivo. L’attesa dei prototipi richiede anni ed è spesso inaffidabile. La rimozione di questo collo di bottiglia accelererà immensamente il processo di sviluppo e renderà le schede più economiche da realizzare. Ancora meglio, potremmo avere più funzionalità a parità di prezzo 🙂

Ora, diamo un’occhiata ai nostri obiettivi nello sviluppo software. Per prima cosa, lasciatemi fare un po’ di luce su Prusa Connect (il nostro software per la gestione remota delle stampanti), che si sta avvicinando sempre più. Attualmente è in fase di rifinitura. E come al solito, la regola 80:20 si applica qui pesantemente. L’ultimo 20% richiede l’80% del tempo. Un obiettivo realistico, basato sul nostro beta testing interno, sembra essere Marzo di quest’anno per la beta pubblica – molto probabilmente inizierà con il supporto a MK3.

Per PrusaSlicer è stata appena rilasciata la versione 2.3 e continuerà a girare quest’anno. Ne abbiamo parlato parecchio in questo articolo pubblicato insieme alla release 2.3.0. Il nostro obiettivo principale per il 2021 sarà quello di avere diverse uscite più piccole invece di poche ma gigantesche.

L’hub della community e il database dei modelli 3D, PrusaPrinters.org, sta crescendo sempre più velocemente, non mostrando alcun segno di rallentamento. Infatti, solo nell’ultimo anno è cresciuto fino a 4 volte. È un progetto incredibilmente importante per noi e abbiamo intenzione di alzare la posta in gioco nel 2021. PrusaPrinters otterrà più funzionalità e vogliamo trasformarlo in un archivio di modelli 3D per tutti – così il supporto andrà oltre le stampanti 3D Original Prusa. Non importa se possiedi un’altra stampante 3D, vogliamo farti sentire come a casa tua. E non preoccupatevi, siamo pronti a potenziare le nostre infrastrutture secondo le necessità, quindi anche con più utenti e più modelli, la rete non si fermerà. Continueremo a concentrarci su prestazioni, UX e affidabilità. E come sempre, ascoltiamo i vostri feedback. Stiamo pianificando di espandere le funzioni della community e di aggiungere nuove opzioni per la World map. Una di queste sarà rappresentata da tecnici ufficiali Prusa – gli utenti che frequenteranno il nostro corso di formazione possono diventare tecnici con licenza ufficiale. Non dovrete inviarci una stampante per le riparazioni, vi basterà trovare un tecnico vicino a voi.

E ora sulle stampanti! Sono abbastanza sicuro che state tutti leggendo per avere più informazioni sulla XL ma non c’è molto altro che possa dirvi ora. Ci stiamo ancora concentrando sulla resistenza strutturale, la qualità di stampa, le opzioni di cambio strumento e un funzionamento efficiente. Tuttavia, credo che presto potremo iniziare a pubblicare alcune immagini di stampa teaser. E dimostreremo la nostra print farm automatizzata (basata sulla XL) alla Dubai EXPO 2021 nella Czechia house.

Quello che posso dirvi, tuttavia, è che la SL1 otterrà una sorella maggiore con un display mono e la stessa qualità costruttiva e facilità d’uso. Credo che questo diventi ancora più importante sulle stampanti più grandi perché la resina è costosa.

Inoltre, quest’anno usciranno altre due stampanti, ma è troppo presto per parlarne ora. Rimanete comunque sintonizzati per altre notizie! 😉

A un 2021 migliore e più felice!

Mi è difficile credere che siano passati solo 12 mesi dall’inizio del 2020. Con tutto quello che è successo nel mondo, sembra molto di più.

Vorrei ringraziare tutti coloro che stanno aiutando nella pandemia COVID-19 in corso. Un enorme ringraziamento va a tutta la comunità della stampa 3D. Nel 2020, tutti noi abbiamo dimostrato un incredibile senso di solidarietà, responsabilità e cooperazione. E questo è l’unico modo per superare questa crisi senza precedenti – lavorando insieme. Vi auguro tutto il meglio per il 2021. State al sicuro!

Buona stampa!